non ride da 40 anni

Tess Christian non sorride da 40 anni

Il tempo che passa è una condizione che in particolar modo le donne, hanno difficoltà ad accettare. Una caratteristica peculiare dell’universo femminile, è la ricerca continua di rimedi utili a bloccare o almeno, a rallentare l’invecchiamento della pelle. In questa cosa sembra esserci riuscita l’inglese Tess Christian che da 40 anni, ha deciso di non sorridere più. La donna ha 50 anni, è londinese e da quando era adolescente, ha deciso di smettere di ridere per mantenersi sempre giovane. Tutto ciò motivato dalla paura dell’invecchiamento e dalla comparsa delle rughe.

Tess è infatti soprannominata dagli amici “Monna Lisa”, proprio per evocare il famoso quadro di Leonardo, in cui la Monna Lisa presenta un sorriso del tutto enigmatico. La donna considera la fissità dell’espressione facciale, un ottimo rimedio anti rughe, addirittura più efficace della chirurgia estetica. In realtà, i medici non smentiscono gli effetti benefici e può essere senza alcun dubbio, una valida tecnica anti-invecchiamento. Le rughe in effetti, appaiono a causa dei movimenti che coinvolgono i muscoli facciali, come sorridere o aggrottare la fronte.

E’ lo stesso procedimento di un’iniezione di Botox: infatti, la sostanza funziona perché riduce l’attività dei muscoli facciali”. Ma del Botox, Tess non sa proprio cosa farsene. Infatti come racconta lei stessa, la gente che la incontra per strada, pensa che abbia fatto uso di iniezioni di botulino per rimanere giovane. Lei è solita rispondere che se il suo viso è così perfetto, è dovuto ad anni ed anni di “sacrifici di natura facciale”.

Nemmeno la nascita della figlia le ha strappato un sorriso

Quindi per arrivare a questo risultato, ha dovuto sacrificare il suo sorriso dall’età di 10 anni. Il suo grande desiderio di rimanere giovane, l’ha portata a controllare i muscoli facciali pure per la nascita della figlia. Non ha proprio accennato un sorriso, nemmeno quando l’ha presa in braccio per la prima volta e ciò sembra già abbastanza inusuale per una madre. Tess all’età di 50 anni, mostra in maniera compiaciuta ma senza mai accennare un sorriso, il viso come quello di una qualsiasi ragazza, senza rughe, con una pelle liscia ed elastica, facendo invidia a tante sue coetanee.

Il motivo della rigidità di Tess sembra scaturisca anche a causa di un’educazione cattolica molto rigida, in cui già da bambina le veniva spesso vietato di sorridere. Questa sua situazione atipica, ha turbato i fidanzati avuti da ragazza ed anche l’attuale marito, si è spesso mostrato preoccupato per la sua condizione, seppur lei continui a ripetere che la sua è una scelta consapevole.

Giusta o sbagliata la sua scelta non spetta a noi dirlo. Possiamo sicuramente ribadire ciò che sempre hanno dichiarato i medici, ovvero che la risata faccia bene alla salute perché stimola la produzione di endorfine. Quindi ridere non è assolutamente sbagliato, ma bisogna capire se vale la pena sacrificare la propria vita di sorrisi e risate, pur di godere di un viso levigato.