malattie delle pelle

La pelle rappresenta l’organo più esteso del nostro corpo ed è l’unico immediatamente visibile ad occhio nudo. Infatti, seppur vari da individuo ad individuo, si calcola che essa ricopra circa 2 metri quadri. La sua funzione è quella di barriera e quindi di proteggerci dall’ambiente esterno. Non è quindi un organo indistruttibile, per cui può andare incontro ad diverse malattie.

Quali sono le malattie della pelle più diffuse?

La pelle può essere soggetta ad alcune malattie e quelle più diffuse sono: l’acne, le dermatiti, le verruche, le micosi, la vitiligine e la psoriasi.

 

L’acne

E’ una malattia infiammatoria molto diffusa, in particolare tra i giovani durante l’adolescenza.  E’ infatti in questo periodo che si ha un’eccessiva produzione di sebo da parte delle ghiandole sebacee.  Ciò provoca un’infiammazione, e la risposta del nostro corpo a questo processo infiammatorio, è la comparsa di foruncoli.

Le cause scatenanti dell’acne

Fattori ormonali. Per quanto concerne le cause scatenanti, senza alcun dubbio è presente un fattore ormonale.

Lo stress. E’ un acerrimo nemico dell’acne. Infatti, nei momenti in cui siamo particolarmente stressati (interrogazioni, esami, mancanza di lavoro, ecc), il nostro corpo reagisce con meccanismi di difesa, producendo cortisolo e adrenalina. Ciò diventa particolarmente visibile sulla pelle con la comparsa di brufoli.

Cattive abitudini alimentari. Il consumo di cibi non propriamente salutari, come ad esempio i cibi speziati, gli insaccati, i cibi in scatola e le bevande gassate, possono creare un sovraccarico dell’apparato digerente. Tutto ciò sfocia nella comparsa di sfoghi cutanei.

Periodo premestruale, gravidanza e menopausa. In questi periodi, le donne sono soggette a variazioni ormonali che possono peggiorare il problema dell’acne.

Per risolvere il problema dell’acne, la medicina naturale offre dei rimedi molto validi. Ad esempio la betulla, il carciofo, la calendula e il rosmarino depurano la pelle, riducendo l’infiammazione. Inoltre è utile creare un composto di oli essenziali, con 5 gocce di limone e 5 di salvia, 3 gocce di menta, 2 gocce di timo in 50 ml di olio di mandorle.  Applicare il composto tutte le sere con un tampone, dopo aver pulito per bene la pelle.

Dermatite

E’ una reazione infiammatoria della pelle che si manifesta attraverso chiazze che provocano prurito e arrossamento. Tra i fattori scatenanti, ci sono le allergie da contatto dopo ad esempio, essere stati a contatto con particolari sostanze contenute nei detersivi, cosmetici o abiti.
Per combattere una dermatite, bisogna tenersi al riparo dalle fonti di irritazione che l’hanno scatenata. Il problema andrà via da sé. Nel caso in cui non si conoscesse la sostanza a cui si è allergici, è utile fare un test su consiglio medico. Inoltre è bene farsi prescrivere dei farmaci a base di cortisone che riducono l’infiammazione.

Verruche e Micosi

Sono alterazioni della pelle non gravi ma abbastanza fastidiose. Entrambe le patologie sono contagiose, provocate da microrganismi come il papilloma virus nel caso delle verruche o funghi microscopici nel caso delle micosi. Esistono però in commercio dei prodotti validi che possono aiutare a risolvere il problema.

Vitiligine

Si manifesta con delle chiazze bianche ed è dovuta all’assenza di melanina e le zone maggiormente interessate sono: viso, collo, polso e torace. Non è una malattia contagiosa ed è spesso scatenata da stress o da fattori nervosi. Per quanto riguarda la sua cura, i rimedi esistenti sono palliativi. E’ assolutamente importante non stare al sole e usare e delle protezioni solari elevatissime.

Psoriasi

Questa malattia colpisce maggiormente i paesi più sviluppati e si presenta sotto forma di chiazze sui gomiti, ginocchia, unghie e cuoio capelluto. Solitamente compare tra i 10 e 40 anni, ha carattere ereditario ed è difficile che vada via. Per ridurre il problema, vengono utilizzati dei cortisonici in abbinamento a lampade solari.